Ai tempi della Repubblica Veneziana gli abitanti di Pago erano esonerati dal partecipare a campagne militari proprio grazie all'importante produzione di sale. Non usufruì di questo privilegio Ivan Petar Kašić, che partecipò ad una della più significative battaglie della storia - la Battaglia di Lepanto del 1571. Nel 1574 sposò Ivanica Bogdani e il loro figlio Bartul, il più grande cittadino della storia di Pago, nacque l'anno successivo nel giorno dell'Assunzione di Maria.
Ricevette la prima istruzione a Pago in un'epoca in cui tre monasteri erano attivi all'interno delle mura e un altro lo era al di fuori della città. Uno dei monasteri apparteneva all'ordine domenicano, noto per la diffusione dell'istruzione. La prima università croata fu fondata a Zara proprio dai domenicani.
All' età di 15 anni, Bartul Kašić accompagnò lo zio sacerdote in un viaggio a Loreto, dove frequentò il Collegio illirico. Dal momento che il Collegio venne chiuso 18 mesi dopo, continuò la sua formazione a Roma.
Al termine degli studi iniziò a insegnare la lingua illirica (croata) al Collegium di Roma. Per necessità legate a tale studio, nel 1604 scrisse GRAMMATICA, la prima grammatica croata. Nel 1609, su ordine di papa Paolo V, passando da Dubrovnik si recò nelle province ottomane di Bosnia, Slavonia, Sirmia, Ungheria e Serbia per osservare da vicino la vita dei cristiani. Va sottolineato che le sue descrizioni della vita dei cristiani nella regione all'inizio del XVII secolo rappresentano documenti importanti e costituiscono una grande realizzazione letteraria. Ha soggiornato a Dubrovnik in due occasioni, trattenendovisi per un totale di 13 anni.
Verso la fine della sua vita, egli dedicò i suoi sforzi a produrre la sua più grande opera: una traduzione della Bibbia in croato. Riuscì a tradurre l'intera Bibbia, ma non a vederla stampata.

Opere:

  • L' opera più significativa di Bartul Kašić è sicuramente l'Institutionum linguae illyricae (Struttura della lingua illirica), la prima grammatica della lingua croata.
  • Il suo lavoro più ampio è la traduzione della Bibbia (basata sulla Vulgata).
  • La sua traduzione del Rito Romano rimase ufficialmente in uso fino al 1929.
  • Da studente, Bartul Kašić compilò un Dizionario italo-croato.
  • La sua è la prima autobiografia nella letteratura croata.
  • Sveta Venefrida è il primo dramma (Tragedia) della letteratura croata.
  • Scrisse 25 volumi di agiografie, un catechismo e un manuale di ortografia.
  • Scrisse anche libri di storia come Istoria Loretana - la storia della sacra famiglia di Nazareth, che lui conosceva molto bene.
Trascorse gli ultimi anni a Roma, prestando servizio come confessore e predicatore presso il monastero accanto alla chiesa di Sant'Ignazio, dove fu sepolto.
(Fonte pag-gradzdravlja.eu)


Informazioni
- Associazione degli affittuari di appartamenti e stanze della Città di Pago
- Vlahe Bukovca br. 2 23250 Pag, Zadarska, Hrvatska
- P: +385 (0)91-2546 101
- www.pag-gradzdravlja.eu
- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

bkasic
DSCN4520
DSCN4521
DSCN4516
DSCN4518
DSCN4517
DSCN4515
BartulKai