svetog jurja

La costruzione della Chiesa di San Giorgio, patrono della città e dell'isola di Pago, iniziò prima del 1465 e proseguì fino alla fine del XV secolo. Alla fine del XVI secolo, la chiesa fu ampliata e ottenne la definitiva forma rinascimentale che comprendeva il corpo della chiesa stessa e uno spazio ausiliario che fungeva da sede della confraternita di San Giorgio, molto stimata nella città.
La Chiesa ha una struttura rettangolare oblunga a navata unica con abside quadrangolare. L'abside è sovrastata da una volta a botte. Sul muro laterale meridionale della chiesa si affacciano finestre gotiche a lancette. La facciata è caratterizzata da un portale con lunetta che un tempo portava l'immagine in rilievo del Leone di San Marco. Un tocco finale all'edificio viene conferito dalla facciata, che termina in un semicerchio centrale con quadranti laterali in stile alto rinascimentale.
La Santa Messa viene celebrata regolarmente nella chiesa restaurata durante la festa del suo protettore, San Giorgio. La chiesa è utilizzata anche come sala da esposizione.

detalji-pag-226
detalji-pag-231
detalji-pag-229
svetog-jurja
detalji-pag-228
detalji-pag-232
detalji-pag-230