PROVATE L’ESPERIENZA DI AVVENTURA SCALANDO LA VETTA PIÙ ALTA DELL’ISOLA, SV. VID(SAN VITO), CHE SI TROVA PROPRIO SOPRA LA BAIA DI PAG. FARE IL TREKKING, UN MIX DI PASSEGGIATE E ALPINISMO, E CONCEDENDOVI UN VIAGGIO PERFETTO NELLA SPLENDIDA NATURA DELL’ISOLA DI PAG.

paška čipka

Nell'Etno-Galleria dell'Associazione artistico-culturale Družina sono esposti numerosi reperti di grande valore: le tipiche camicette decorate col merletto di Pago, antichi costumi tradizionali maschili e femminili, vari capi d'abbigliamento, mobili antichi e fotografie che testimoniano la vita di un tempo a Pago.

L'ESPERIENZA DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE DELL'ISOLA IN MODO ATTIVO - IN BICICLETTA! GRAZIE ALLA SUA FORMA FRASTAGLIATA, LA LUNGHEZZA E LA RELATIVA CONFIGURAZIONE DELLA PIANURA, L’ISOLA DI PAG È PERFETTA PER SCOPRIRE IL FASCINO DELLA VACANZA ATTIVA, PER TUTTE LE GENERAZIONI DI CICLISTI, INDIPENDENTEMENTE DALLA LORO FORMA FISICA.

Sveti Vid (San Vito) è la vetta più alta dell'isola di Pago, a 348 m sul livello del mare. La piccola chiesa di San Vito fu costruita nel XIV secolo.

gradske zidine

Fino alla metà del XIX secolo, la città di Pago era circondata da imponenti e sontuose mura con torri di difesa. Pago aveva diverse porte cittadine; la più grande si trovava nel quartiere di Katine, ed era chiamata Porta Marina. Se ne conserva oggi soltanto l'architrave del Principe Nikola Tiepolo. La Porta Minore si trovava un po' più a sud.

magazini soli pag

I depositi di sale, che rientrano nella categoria dei monumenti, sono situati proprio di fronte al centro della città lungo la spiaggia di Prosika. Testimoniano l'architettura utilitaristica dei tempi passati e l'importanza della produzione del sale per gli abitanti di Pago. I primi tre depositi furono costruiti nel XVII secolo, mentre gli altri sei furono costruiti durante la Seconda amministrazione austriaca.